Come amplificare il segnale digitale terrestre

//Come amplificare il segnale digitale terrestre
Come amplificare il segnale digitale terrestre

Vuoi migliorare e amplificare il segnale digitale terrestre? Ecco alcuni suggerimenti dei nostri antennisti.

Se non hai molto tempo o voglia da dedicare alla lettura di questo articolo o di altre guide su come migliorare la ricezione del segnale digitale terrestre, una delle possibilità che puoi prendere in considerazione è quella di contattarci e richiedere la nostra assistenza sulla risoluzione di problemi legati alla visione dei tuoi canali e al segnale digitale disturbato o scarso.

In caso contrario, se ti chiedi come potenziare il segnale tv, ecco alcune cose che puoi fare per risolvere il problema.

Molto spesso potrebbe non essere sufficiente puntare la parabola nella giusta direzione ma serve anche fare qualcosa in più per ampliare il segnale e migliorarlo. Ma forse ti chiedi perché e quali sono i motivi per cui a volte può essere necessario ampliare il segnale digitale. Hai notato che spesso in concomitanza di elementi atmosferici avversi come vento e pioggia non visualizzi più in modo ottimale i canali televisivi? Ecco questo è un motivo per ampliare il segnale e risolvere il problema.

Un altro motivo potrebbe essere la scarsa qualità del trasmettitore o antenna digitale. Un prodotto scadente penalizza la qualità della ricezione del segnale.

Per questi motivi occorre ricorrere ad alcune tecniche risolutive per migliorare il segnale digitale terrestre.

Amplificare il segnale digitale terrestre con un amplificatore UHF

Cos’è l’amplificatore UHF? Anzi cosa significa UHF? La banda UHF si riferisce all’insieme delle frequenze utilizzate per il digitale terrestre.

Vedi anche  Bonus tv 2019

Come funziona l’amplificatore digitale terrestre? Ogni tipologia di amplificatore ha una capacità di potenza che gli permette di funzionare.

Questa potenza viene tradotta in guadagno dell’amplificatore. Un amplificatore con un guadagno maggiore avrà più potenza e capacità di amplificare il segnale digitale.

Ma come è espresso questo guadagno? L’unità di misura che lo contradistingue i il decibel.  Se il decibel del nostro amplificatore è alto maggiore sarà la potenza di amplificazione del segnale.

Quindi quando acquisterai un amplificatore destinato a migliorare il segnale digitale terrestre del tuo televisore presta attenzione a questo particolare. (Potrebbe interessarti il servizio di smaltimento amplificatore e televisori a fine vita? Leggi l’approfondimento dei nostri partner sullo smaltimento tv milano).

Amplificare il segnale digitale UHF: funzionamento

Ora che hai in mano il tuo amplificatore avrai notato che è dotato forse non solo di un entrata ma anche di due o più. Queste entrate servono ad amplificare il segnale proveniente dai cavi connessi anche a più antenne.

Hai più antenne? Forse ti chiedi perché potresti avere bisogno di più antenne invece di una. Dipende, perché molto spesso i canali televisivi vengono trasmessi da ripetitori diversi e localizzati in zone diverse e di conseguenza se vuoi ricevere il segnale di questi canali digitali avrai bisogno di più di un antenna.

Hai mai sentito parlare di posizionamento o puntamento parabola? Serve ad orientare l’antenna o la parabola nella giusta direzione, quella che punta al ripetitore in grado di farci avere il segnale digitale.

Ora dal momento che, come abbiamo scritto sopra, i canali televisivi spesso vengono trasmessi da ripetitori diversi, potrebbe essere necessario anche installare diverse tipologie di antenne e collegarle alle entrate dell’amplificatore con i cavi associati all’antenna specifica.

Vedi anche  Antennista nelle zone di Roma

Per esempio per vedere i canali trasmessi da Sky e da Mediaset Premium avrai bisogno di un’antenna Sky e un’antenna Mediaset Premium collegate a due entrate diverse del tuo amplificatore e che puntano al ripetitore specifico.

Ora che hai collegato le antenne all’amplificazione occorre fare qualche intervento di regolazione della potenza di amplificazione, che verrà effettuato sulle viti che trovi nelle immediate vicinanze delle entrate, questa operazione servirà a migliorare la qualità del segnale digitale terrestre.

E’ un operazione che puoi fare tranquillamente con un cacciavite. Basterà ruotare le viti in senso orario e/o antiorario.

Ma in che direzione devi andare per aumentare il segnale digitale terrestre o diminuire la potenza di amplificazione del segnale?

  • In senso orario: se vuoi aumentare la potenza del segnale.
  • In senso antiorario: se vuoi diminuire i guadagno o potenza del segnale.

Questa operazione naturalmente va fatta per ogni antenna se ne hai collegate più di una.

Amplificatore segnale digitale terrestre: come regolarlo

Il modo in cui  la potenza dell’amplificatore viene ripartita si basa sul guadagno totale per ogni entrata.

Per fare un esempio concreto: hai un amplificatore con una potenza pari a 60 decibel che deve suddividersi per due entrate. Cosa otterrai 30 su una e 30 sull’altra? Non necessariamente perché dipenderà da come regoli le viti associate alle entrate.

Quindi sarai tu a decidere in che modo ripartire il guadano dell’amplificatore del segnale digitale. Ti consiglio quindi di scegliere un amplificatore abbastanza potente in modo tale che nonostante debba esserci questa suddivisione, potrai comunque avere sufficiente guadagno per ricevere un buon segnale dalle varie antenne collegate all’amplificatore.

Vedi anche  Nuovo digitale terrestre, ci siamo quasi

Come amplificare il segnale tv: la scelta dell’amplificatore

L’ampliamento del segnale tv dipende molto dalla qualità dell’amplificatore. Sarai felice di sapere che per un amplificatore di buona qualità non dovrai spendere centinaia di euro e puoi reperirli oltre che nei negozi online come Amazon, Euronics, Unieuro oltre che nelle sedi fisiche.

chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno 0694502941